A proposito di conversioni

L’apparato ecclesiastico ci ha prima provato con Leopardi, poi con Gramsci.
Avvalorare la tesi che i due, in punto di morte, si siano convertiti. già, in punto di morte. Anch’io, come Loretta, ho visto il certificato di morte di Giacomo Leopardi, nella parrocchia di Napoli vicina a Vico Pero, dove Giacomo Visse e morì. Vi si legge che il conte Leopardi morì con i sacramenti. Perché dubitarne? I documenti ecclesiastici dell’epoca sono più sicuri di un certificato anagrafico. Vuol dire che un prete andò a benedire Giacomo, in punto di morte. Non che Giacomo lo avesse richiesto o che fosse cosciente. E poi, chi può entrare nella mente di un uomo in fin di vita?
Ciò che conta sono gli scritti e gli scritti ci documentano un Leopardi ateo e materialista.
Come potrà essere che la materia senta e si dolga e si disperi della sua propria nullità? E questo certo e profondo sentimento (massime nelle anime grandi) della vanità e insufficienza di tutte le cose che si misurano coi sensi, sentimento non di solo raziocinio, ma vero e per modo di dire sensibilissimo sentimento e dolorosissimo, come non dovrà [107]essere una prova materiale, che quella sostanza che lo concepisce e lo sperimenta, è di un’altra natura? Perchè il sentire la nullità di tutte le cose sensibili e materiali suppone essenzialmente una facoltà di sentire e comprendere oggetti di natura diversa e contraria, ora questa facoltà come potrà essere nella materia? E si noti ch’io qui non parlo di cosa che si concepisca colla ragione, perchè infatti la ragione è la facoltà più materiale che sussista in noi, e le sue operazioni materialissime e matematiche si potrebbero attribuire in qualche modo anche alla materia, ma parlo di un sentimento ingenito e proprio dell’animo nostro che ci fa sentire la nullità delle cose indipendentemente dalla ragione, e perciò presumo che questa prova faccia più forza, manifestando in parte la natura di esso animo. La natura non è materiale come la ragione."
(Zibaldone, 15 aprile 1820.
C’ è da chiedersi piuttosto perché l’apparato abbia scelto proprio loro due. E ciò è facilmente spiegabile. Sono le menti più lucide dell’ottocento e del novecento. Ed all’apparto prude che le menti più lucide non siano di due credenti ma di due materialisti.

P1010415

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: