Il cattedratico

Nota del Prof. Alberto Folin)

A proposito del “vergognoso” bando di
concorso su tesi di laurea quadriennale e specialistica, promosso dal CNSL,
denunciato (con motivazioni solo apparentemente diverse) da non precisabili
Stazio, Gianfranco e Giuseppe, e chi sa chi altro… intendo, in qualità di
componente del Comitato scientifico del CNSL (che annovera studiosi di
indiscusso prestigio quali : Lucio Felici, Gilberto Lonardi, Franco D’Intino,
Fabiana Cacciapuoti, Luigi Blasucci, Antonio Prete Fiorenza Ceragioli, Emilio
Peruzzi, Ermanno Carini ,oltreché – forse indegnamente – il sottoscritto)
precisare alcuni punti di indiscutibile rilievo:
1) La decisione di aprire il
Bando solo alle tesi quadriennali e specialistiche è stata dettata da una presa
d’atto inconfutabile (per chi abbia pluriennale esperienza di docenza
universitaria): l’esigua presenza di tesi realmente scientifiche e originali
all’interno di un percorso di studi (quale quello triennale) che è solo un
passaggio propedeutico ad un titolo accademico in piena regola qual è la laurea
specialistica e/o di dottorato.
2) Totalmente falso è che non esistano più
tesi di percorsi universitari quadriennali. Molti sono ancora gli studenti che
portano a conclusione un itinerario di studi (magari travagliato per motivi non
imputabili alla loro volontà) iniziato molti anni fa e ora degnamente concluso.
Di esempi ne potrei fare a centinaia.
3) Non fa onore a questi giovani
studenti del “tutto e subito”, il fatto di rivendicare come diritto la
partecipazione a un Bando di concorso i cui principi sono stati decisi in piena
autonomia da un Comitato scientifico che, come già detto, non sembra essere
costituito dagli ultimi arrivati.
4) Tengo a rassicurare, infine, tutti
questi “leopardisti” appassionati, che avranno occasione, tra due anni, di
partecipare a pieno diritto al Concorso, con approfondimenti indubbiamente
proficui.
5) C’è sicuramente stata una svolta nella conduzione del CNSL: ma
questa va nella direzione, già tracciata dal compianto Presidente on. prof.
Franco Foschi, di una valutazione reale dei contributi scientifici alla
conoscenza del pensiero e della poesia di Giacomo Leopardi. Tale programma viene
perseguito con criteri serenamente e responsabilmente meditati, che non si
possono spiegare – e non si ha alcun dovere di spiegare – a chi leva immotivate
e animose proteste in un forum ricorrendo a un linguaggio offensivo e di basso
livello, forse facendosi ingenuamente strumentalizzare da “cattivi maestri”.

prof. Alberto Folin, Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”
Napoli
(membro del Comitato scientifico del CNSL)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: