Dal centro studi

E’ nato il Comitato scientifico del Centro nazionale studi leopardiani. A presiede il nuovo organismo è stato chiamato l’on. Franco Foschi, in qualità di presidente del Centro leopardiano e la Contessa Anna Leopardi come Vicepresidente, mentre a svolgere la funzione di coordinatore sarà Lucio Felici, critico letterario e studioso di Leopardi. La costituzione del nuovo organismo rappresenta il completamento del processo di riorganizzazione che ha interessato il Centro nazionale studi leopardiani. Percorso che ha visto anche l’immissione di nuovi soci, tutte personalità di grande spicco e prestigio del mondo culturale e accademico italiano.

Il primo atto del nuovo Consiglio di amministrazione dopo l’insediamento, è stato proprio l’individuazione del Comitato scientifico che risulta così composto da Luigi Blasucci, Fabiana Cacciapuoti, Ermanno Carini, Fiorenza Ceragioli, Franco D’Intino, Alberto Folin, Gilberto Lonardi, Emilio Peruzzi e Antonio Prete. L’insediamento è avvenuto in una riunione dei giorni scorsi, alla presenza della vicepresidente del Centro, la contessa Anna Leopardi, e del sindaco Fabio Corvatta.

La prima presa di posizione del Comitato scientifico è stato il sostegno entusiasta e totale alle linee programmatiche che in questi anni sono state portate avanti dal presidente on. Foschi, e nello stesso tempo è stata manifestata una prima adesione alle sue indicazioni per le attività future. Sin dalla prima riunione, inoltre, il Comitato ha avviato la discussione su varie questioni, che rappresentano i prossimi impegni del Centro nazionale studi leopardiani: le Celebrazioni per il 209esimo anniversario della nascita di Giacomo Leopardi, la designazione dell’oratore che terrà la lezione e verrà insignito del Premio Leopardi e lo spettacolo che si svolgerà sul Colle dell’Infinito. Oltre che delle Celebrazioni leopardiane, il Comitato si occuperà delle Celebrazioni del 70esimo anniversario della fondazione del Centro nazionale studi leopardiani, del dodicesimo Convegno internazionale di studi leopardiani e della stesura del bando per i premi per le tesi di laurea e dottorato da assegnare nel 2008.

Un’attività molto intensa, dunque, che viene portata avanti con grande entusiasmo dal Comitato, in una dimensione di assoluto prestigio e di attenzione da parte del mondo culturale sia italiano che internazionale.

E proprio questa dimensione sovranazionale sarà particolarmente coltivata, attraverso progetti strategici con università e istituti di cultura del mondo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: